Chi è e cosa fa il CFP

CHI È IL CONSULENTE FINANZIARIO PROFESSIONISTA COFIP

Il Consulente Finanziario Professionista (CFP) è un esperto in grado di colmare le asimmetrie informative esistenti nel rapporto tra i clienti e gli operatori finanziari. Il Consulente COFIP, grazie ad uno specifico percorso formativo, potrà affiancare in modo ottimale la propria clientela in occasione dell’accesso al credito e dell’investimento di capitali. Il compito del CFP non è però solo quello di assistere, ma anche di formare i clienti, che avranno così una visione più trasparente dei mercati finanziari e potranno agire in modo più consapevole, godendo di costi più bassi e trasparenti e di un calcolo oggettivo dei rischi. L’attività del Consulente Finanziario Professionista è rivolta sia alle aziende che alle famiglie e si svolge su diversi fronti:

  • analisi della struttura economica finanziaria;
  • miglioramento della situazione economica patrimoniale;
  • pianificazione finanziaria e verifica sostenibilità degli investimenti;
  • controllo dei rischi degli investimenti;
  • predisposizione del set documentale necessario a presentare adeguatamente il cliente agli investitori;
  • verifica della congruità delle fonti di finanziamento alle esigenze del cliente e ai vincoli giuridici a cui è sottoposto.

Questa figura, poco diffusa in Italia, è ben rappresenta all’estero dal Chief Financial Officer e dal Family Officer. Il primo è rivolto alle aziende e svolge le funzioni di Investor Relation e Cost Reduction. Il secondo è rivolto alle famiglie, con particolare attenzione alla Cost Reduction e al Risk Advising.

 

IL CONSULENTE FINANZIARIO PROFESSIONISTA PER LE AZIENDE E LE FAMIGLIE

In campo aziendale, il Consulente Finanziario Professionista si rivolge prevalentemente alle PMI, che spesso soffrono la mancanza di un CFO full time. Così senza un’adeguata pianificazione finanziaria non sono in grado di negoziare con il mondo creditizio, riducendo le possibilità di successo. La figura del CFP è quindi la soluzione ideale, poiché possiede le competenze e gli strumenti per una gestione finanziaria ottimale.

Numerose sono le attività del Consulente COFIP nei confronti delle aziende:

  • riduzione dei costi;
  • reporting interno gestionale;
  • chiusure periodiche/annuali;
  • organizzazione dei processi amministrativi;
  • Cash Flow;
  • reperimento delle risorse finanziarie;
  • pianificazione strategica e operativa;
  • adeguamento normativo;
  • reporting esterno/istituzionale;
  • Risk Management Operativo.

Il Consulente Finanziario COFIP ricopre un ruolo importante anche per le famiglie. È in grado di affiancarle nella fase di negoziazione e nella valutazione dei rischi, garantendo che gli strumenti di risparmio e di investimento siano adeguati alle loro esigenze.

Le attività del CFP nei confronti delle famiglie risparmiatrici sono molteplici:

  • trasmissione di conoscenza dei prodotti finanziari;
  • strategie di investimento;
  • metodologie di selezione dei gestori e dei sistemi di controllo dei rischi;
  • riduzione dei costi delle transazioni finanziarie e rendicontazione integrativa.

 

AUTORIZZAZIONI E MANDATO PROFESSIONALE

Sei già un Consulente COFIP e hai ottenuto l’abilitazione all’utilizzo della piattaforma MyGDI? Ecco il modello da presentare ai tuoi clienti per ottenere l’autorizzazione e la delega
ATTIVAZIONE NUOVI SERVIZI GRATUITI – MYGDI IDENTITÀ DIGITALE GLOBALE e RICHIESTA CENTRALE RISCHI.

Non farti cogliere impreparato, scarica anche il modello del MANDATO PROFESSIONALE.

 

LIMITAZIONI

Come previsto dal Regolamento dell’Associazione, la professione del Consulente Finanziario Professionista è incompatibile con le attività svolte dalle professioni riservate per legge. Il CFP COFIP non può esercitare contemporaneamente una professione riservata per legge e viceversa. A titolo esemplificativo e non esaustivo: le attività di Promotore Finanziario, Consulente Finanziario Indipendente, Agente in attività finanziaria, Mediatore Creditizio. Ad esempio un professionista iscritto all’OCF, pur avendo ottenuto grazie a COFIP l’abilitazione di Consulente Finanziario Professionista, può svolgere attività di promozione finanziaria ma tassativamente senza avvalersi dell’attestato di qualità dei servizi rilasciato dall’Associazione e senza quindi fregiarsi del titolo di CFP. Egli si presenterà come Promotore Finanziario. Potrà invece fregiarsi del titolo di CFP e avvalersi dell’attestato di qualità dei servizi rilasciato dall’Associazione esclusivamente nei casi in cui si operi effettivamente come CFP, si esegua quindi una consulenza generica con l’intento di affiancare ed assistere il cliente.