Organigramma

L’ORGANIGRAMMA COFIP

In questa pagina ti presentiamo in sintesi l’organigramma COFIP.

 

Presidenza

Dott. Giunipero Cesare – Presidente

Dott. Veroli Lorenzo – Vice Presidente

 

Consiglio Direttivo

Dott. Muto Salvatore – Tesoriere

Dott.ssa Mori Lorena – Consigliere e Responsabile Accreditamenti

Dott. Borettini Duilio – Consigliere e Presidente Comitato Scientifico

Dott. Saravini Maurizio – Consigliere

Dott. Daniel Baridon – Consigliere

 

Probiviri

Il collegio dei Probiviri è investito di poteri giudicanti e arbitrali sull’andamento dell’Associazione, sugli eventuali contrasti interni e sui rapporti con altri enti e simili. Questo organo assume il compito di risolvere eventuali controversie tra i soci o fra soci e società, riguardanti il rapporto sociale (ammissione di nuovi soci, esclusione, recesso).

I procedimenti curati da questo collegio, attualmente adempiuti dal Consiglio Direttivo, sono i seguenti:

  • accertamento dei requisiti degli associati e delle cause di incompatibilità;
  • procedimenti disciplinari;
  • interpretazione corretta dello Statuto, del Codice Deontologico e del Regolamento Interno;
  • conciliazione di controversie interne.

Il collegio potrebbe essere eletto a seconda delle esigenze dell’Associazione.

 

Revisori

Il collegio dei Revisori dell’Associazione è un organo di controllo che si occupa di revisione contabile. I suoi membri sono esperti in contabilità, bilancio e controllo interno ed esterno delle scritture contabili. I revisori, inoltre,  ai sensi dell’art. 2403 del c.c. si sostanzia essenzialmente nel verificare l’osservanza della legge e dello Statuto, il rispetto dei principi di corretta amministrazione ed in particolare l’adeguatezza dell’assetto organizzativo, amministrativo e contabile adottato dall’Associazione e il suo concreto funzionamento.

I procedimenti di questo organo sono attualmente adempiuti dal Consiglio Direttivo, nello specifico dai membri dottori commercialisti.

Il collegio potrebbe essere eletto a seconda delle esigenze dell’Associazione.

 

Vigilanza

Gli organi Direttivi sono tenuti alla vigilanza del rispetto dei principi contenuti nel Regolamento Interno, nello Statuto nonché nel Codice Etico e Deontologico. Essi hanno anche l’obbligo di vigilare sulla regolarità dell’esercizio della professione, sul mantenimento dei requisiti associativi, e di provvedere con le dovute sanzioni laddove tutto ciò non risulti in ottemperanza.

 

Gestione Qualità

Il responsabile della Qualità ha il compito di assicurare lo sviluppo del ramo della società specializzato nella soddisfazione del cliente e nel conseguimento delle certificazioni richieste dalla legge. Suo obiettivo è diffondere nell’Associazione la cultura della qualità, e ridurre il divario tra la qualità attesa e quella percepita, ottimizzando i singoli processi e garantendone la coerenza e la più efficiente integrazione. A tale scopo, il responsabile della Qualità deve in piena autonomia essere in grado di conoscere in modo approfondito e monitorare tutti i processi dell’Associazione.

L’Associazione potrebbe nominare un responsabile della Qualità a seconda delle sue esigenze. I procedimenti di questo organo sono attualmente adempiuti dal Consiglio Direttivo.